LONGAREWEB

E' il portale di Longare - E' un sito apolitico - NON E' IL SITO DEL COMUNE - Non fa capo ad alcuna istituzione.
Vai ai contenuti
GDPR -  NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO (COOKIE LAW).
Questo sito non utlizza cookie di profilazione ma solo "cookie tecnici anche di terze parti".  In caso non li si voglia scaricare
NON ACCONSENTIRE e uscire dal sito. I "cookie tecnici" sono usati per offrire un più gradevole e completo aspetto al sito.
Se si continua la lettura vuole dire che se ne acconsente l'uso. Si può leggere come vengono usati nella PRIVACY POLICY


E' iniziato l'anno accademico

Il 24 ottobre
spettacolo teatrale aperto a tutti


Il Comune ha pubblicato sul suo sito, che qui replichiamo, la mappatura delle Isole Ecologiche e
dei bidocini stradali comuni per la raccolta dell'umido
divise per aree

OUR ENGLISH SPEAKING
VISITORS CAN GO


 HERE

   
U.S.D. LONGARE CASTEGNERO

Campionato 2019/20


BUONO A SAPERSI

BENI IN BUONE CONDIZIONI
Presso l'ecocentro è attiva un'area in cui il cittadino può conferire i beni in buono stato che possono essere riutilizzati da altre persone. Riusare significa allungare la vita utile degli oggetti.

La PLASTICA (multimateriale), conferita in un sacco di materiale trasparente, viene raccolta DUE volte al mese
SEMPRE AL SABATO.  
Se c'è la quinta settimana nel mese NON c'è la raccolta.
Il  RIFIUTO SECCO NON RICICLABILE, conferito a mezzo del bidoncino verde, viene raccolto SEMPRE AL GIOVEDI , secondo il calendario distribuito e qui riprodotto.
L'UMIDO viene raccolto nei bidoncini stradali visibili su questa mappatura.


Dal libro Benedetto XVI “La gioia della fede"
Riflessione sul senso della vita eterna

Dobbiamo domandarci esplicitamente: la fede cristiana è anche per noi oggi una speranza che trasforma e sorregge la nostra vita? È essa per noi «performativa» – un messaggio che plasma in modo nuovo la vita stessa, o è ormai soltanto «informazione» che, nel frattempo, abbiamo accantonata e che ci sembra superata da informazioni più recenti?
Nella ricerca di una risposta vorrei partire dalla forma classica del dialogo con cui il rito del Battesimo esprimeva l’accoglienza del neonato nella comunità dei credenti e la sua rinascita in Cristo. Il sacerdote chiedeva innanzitutto quale nome i genitori avevano scelto per il bambino, e continuava poi con la domanda: «Che cosa chiedi alla Chiesa?». Risposta: «La fede». «E che cosa ti dona la fede?» «La vita eterna».  Stando a questo dialogo, i genitori cercavano per il bambino l’accesso alla fede, la comunione con i credenti, perché vedevano nella fede la chiave per «la vita eterna». Di fatto, oggi come ieri, di questo si tratta nel Battesimo, quando si diventa cristiani: non soltanto di un atto di socializzazione entro la comunità, non semplicemente di accoglienza nella Chiesa. I genitori si aspettano di più per il battezzando: si aspettano che la fede, di cui è parte la corporeità della Chiesa e dei suoi sacramenti, gli doni la vita – la vita eterna. Fede è sostanza della speranza. Ma allora sorge la domanda: Vogliamo noi davvero questo – vivere eternamente?

 
      ....continua
  

LONGARE - CENTRO TURISTICO E NODO DI TRANSITO

NUMEROSE LE VILLE PRESENTI NEL COMUNE - QUI ALCUNE - SI VEDA ANCHE   "EDIFICI STORICI"

sempre in tema di rifiuti
tenere presente questa opportunità
       
maleducazione ...

... e il costo di rimozione è carico di tutti
Se ci sono notizie/eventi  che riguadano il territorio comunale da pubblicare, tenendo presente che è un sito apolitico, si possono mettere nella cassetta per la diffusione.



Com'è noto quando si naviga su internet si lasciano  ..  tracce.  Questa è la traccia dell'IP del TUO PC o device  che stai
usando in questo momento
>


Problemi con il computer ?
Si ricorda che, per gli utenti che non dispongano di servizio internet o di personal computer a domicilio, presso la Biblioteca Comunale di Longare sono disponibili due terminali da cui è possibile accedere ad alcuni servizi gratuiti tra cui anche la consultazione dell'Albo Pretorio on line.  

Orari di apertura :  quelli della Biblioteca

iniziative del centenario











I CADUTI DI LONGARE NEL 1915 / 18


“… la gioventù di oggi ama il lusso, è maleducata, si prende gioco dell’autorità, non ha  più  rispetto per gli anziani e chiacchiera quando dovrebbe lavorare. I nostri giovani non si alzano in piedi quando un anziano entra in un locale, rispondono  ai loro genitori e tiranneggiano i maestri…”

(Seneca 400 a. C)

Torna ai contenuti